fbpx

Alla scoperta di Cassino: recupero dei resti della Torre Campanaria

EVENTI – L’evento si terrà martedì 31 maggio, dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e si svolgerà presso la Sala degli Abati del Palagio Badiale di Cassino

Martedi 31 maggio 2022, dalle ore 10:00 alle ore 13:00, si svolgerà presso la Sala degli Abati del Palagio Badiale di Cassino l’evento “Alla scoperta di Cassino: un progetto per la Torre Campanaria”, all’interno del ciclo Le UNIcittà 2022-UNICAS come patrimonio culturale della città, che interesserà la città di Cassino fino al 24 giugno.

L’evento mostra l’apporto dell’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale per la ricostruzione delle caratteristiche del sottosuolo e per l’identificazione dei resti di un antico manufatto, parte dell’ex torre campanaria di Cassino (torre di San Germano). L’argomento è stato oggetto della tesi di laurea in Ingegneria dell’Ambiente e del Territorio di Carla Simeone.

Il lavoro di ricerca nasce da una proposta dell’architetto Giuseppe Picano, presidente dell’Archeoclub di Cassino, e dallo stesso Archeoclub di Cassino per recuperare e riqualificare l’area dell’attuale Piazza Corte e riportare a giorno i resti dell’antica torre campanaria di San Germano (impianto originario del IX sec.). Il progetto preliminare è stato redatto dall’arch. Picano su incarico dell’Amministrazione Comunale di Cassino nel 2009. L’idea ha posto fin da subito interrogativi di fattibilità per le caratteristiche geologico-applicative ed idrogeologiche del sito. Un’altra questione rilevante è stata l’identificazione dei resti ormai sepolti dell’antica torre, gravemente danneggiata dagli eventi bellici della Seconda Guerra Mondiale e in seguito demolita nella fase di ricostruzione dell’abitato di Cassino. Il contributo di UNICAS alla tematica consolida il legame dell’Ateneo con il territorio e ne ribadisce l’impegno nel trasferire i risultati della ricerca a favore della comunità di riferimento.

L’appuntamento si aprirà con i saluti di Dom Donato Ogliari, abate di Montecassino, del magnifico rettore di UNICAS prof. Marco Dell’Isola, Ivana Bruno, delegata del Rettore alla Diffusione della Cultura e della Conoscenza-UNICAS, Enzo Salera, sindaco di Cassino, Nicola Bonora, direttore del Dipartimento di Ingegneria Civile e Meccanica, Marcello Zordan, delegato del Dipartimento di Ingegneria Civile e Meccanica al Public Engagement,  Giuseppe Picano, presidente dell’Archeoclub. Seguiranno gli interventi di Emilio Pistilli sulla Torre Campanaria di Cassino; Giuseppe Picano sull’intervento di recupero e riqualificazione del sito dell’ex torre; Maura Imbimbo (UNICAS) su altri progetti alla scoperta di Cassino, finanziati dal DTC-Centro di Eccellenza Distretto Tecnologico Culturale della Regione Lazio, e Carla Simeone sulla caratterizzazione geologico applicativa del sito dell’ex torre campanaria di Cassino. Parteciperanno, inoltre, i geologi Alessandro Pinto e Vincenzo Colagiacomo. Modererà Michele Saroli, relatore della tesi.

Durante l’evento la tesi dell’Ingegnere Carla Simeone sarà premiata dall’Archeoclub.

L’articolo Alla scoperta di Cassino: recupero dei resti della Torre Campanaria proviene da LeggoCassino.it.

Commenti

  • Ancora nessun commento.
  • Aggiungi un commento
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: