fbpx

Banana bread light

Categoria: Dolci

Ingredienti (per uno stampo da 17×8 cm alla base e 20×11 cm in superficie)

  • Banane 300 g (la polpa matura)
  • Farina 0 250 g
  • Sciroppo di acero 85 g
  • Olio di cocco 85 g a temperatura ambiente
  • Latte di riso 80 g (senza zucchero)
  • Tuorli 30 g (circa 2)
  • Lievito in polvere per dolci 9 g

Per ungere e infarinare

  • Olio di cocco q.b.
  • Farina 0 q.b.

Per guarnire

  • Noci pecan 20 g

Preparazione

Banana bread light, passo 1

Per realizzare il banana bread light schiacciate la polpa delle banane mature con una forchetta (1). Quando avrete ottenuto un composto omogeneo aggiungete lo sciroppo d’acero (2) e i tuorli (3) e mescolate bene con una frusta a mano.

Banana bread light, passo 2

Versate l’olio di cocco (4) e amalgamate ancora, poi unite la farina (5) e il lievito (6).

Banana bread light, passo 3

Incorporate le polveri con la frusta e infine aggiungete il latte di riso (7). Mescolate ancora finché non risulterà completamente assorbito e avrete ottenuto un impasto liscio e omogeneo (8). Tritate grossolanamente le noci pecan (9).

Banana bread light, passo 4

Versate l’impasto in uno stampo da plumcake svasato che misura 17×8 cm alla base e 20×11 cm in superficie, con un’altezza di 7 cm (10). Praticate un taglio in superficie per il verso della lunghezza con un coltello oliato (11) e guarnite con le noci pecan tritate (12).

Banana bread light, passo 5

Cuocete in forno statico a 180° per 50-55 minuti (13). Verificate la cottura con uno stecchino, poi sfornate e lasciate intiepidire nello stampo prima di sformare (14). Il vostro banana bread light è pronto per essere gustato (15)!

Conservazione

Il banana bread light si può conservare a temperatura ambiente per 2 giorni, coperto con una campana.

Potete congelarlo dopo la cottura.

Consiglio

Potete sostituire l’olio di cocco con la stessa dose di olio di nocciola per un sapore più deciso! In alternativa potete utilizzare un olio di semi.

Lo sciroppo d’acero può essere sostituito con lo sciroppo di agave ma il risultato sarà un po’ diverso sia in termini di dolcezza che di gusto.

Se preferite potete utilizzare il latte vaccino o un altro latte vegetale al posto del latte di riso.

Commenti

  • Ancora nessun commento.
  • Aggiungi un commento
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: