fbpx

Cassino, approvate le linee guida per la gestione dei social media istituzionali

IL FATTO – Ad illustrare tutte le novità è l’assessore con delega alla comunicazione, Danilo Grossi

A partire da oggi la presenza del Comune di Cassino sui social network, è disciplinata da un nuovo strumento, mai adottato dalle precedenti amministrazioni, che definisce nel dettaglio le modalità di individuazione degli account ufficiali dell’ente, di gestione delle pagine e dei contenuti divulgati alla cittadinanza e di attribuzione di ruoli e responsabilità a gestori ed editor. E non solo – annuncia l’Assessore alla Comunicazione ed innovazione digitale del Comune di Cassino, Danilo Grossi.

‘Tale strumento interviene infatti, anche sulle norme di comportamento a cui devono attenersi sia coloro che effettuano pubblicazioni che gli utenti. Il tutto naturalmente, in linea con i dettami delle leggi vigenti sulla privacy. Approvando le “Linee Guida per il funzionamento e l’utilizzo degli account istituzionali del Comune di Cassino sui social network”, la Giunta ha allineato l’Ente alle best pratices maggiormente diffuse tra le Città italiane più dinamiche ed attente rispetto al mondo, complesso, delle piattaforme social.

“ll rapporto tra cittadini e PA, in particolar modo quando si parla di enti locali, risulta più diretto, fluido, attraverso l’utilizzo dei social network – ha evidenziato l’assessore all’Innovazione Digitale, Danilo Grossi, che ha promosso l’adozione delle linee guida -. Strumenti per mezzo dei quali gli utenti, in un contesto di comunicazione interattiva anziché unidirezionale come avviene per i siti istituzionali, riescono ad ottenere in tempi celeri informazioni utili sui servizi pubblici, sulle progettualità o sugli eventi che riguardano la comunità cittadina. Il tutto, come detto, con la possibilità di partecipare attivamente esprimendo suggerimenti, soddisfazione e, laddove necessario, anche critiche.

Per la nostra Amministrazione i social sono strumenti ideali per accorciare le distanze tra cittadini e Comune, potenti ed utili se utilizzati al meglio. Per questo abbiamo voluto approvare, per la prima volta, linee guida ad hoc che vanno a colmare innanzitutto una lacuna che Cassino si trascinava da anni, disciplinando in maniera durevole una materia che, per quanto apparentemente alla portata di tutti, resta complessa in relazione alla gestione delle piattaforme da parte di una PA. 

Abbiamo deciso di fissare anche gli obiettivi comunicativi che si pone il nostro comune interagendo sui social: comunicazioni istituzionali, streaming di consigli comunali, bandi, scadenze, info di emergenza e di servizio, ma anche promozione del territorio e di eventi culturali, celebrativi e sportivi, tratteggiano il confine  entro cui l’Ente effettua le proprie comunicazioni.

E sono stati ben delineati, inoltre, quelli che sono i limiti, sia per gli editor che per gli utenti: no alla divulgazione di messaggi a contenuto politico, commerciale, ma anche xenofobo, denigratorio, sessista. Naturalmente ci sarà possibilità di commentare e anche di criticare, restando naturalmente nell’ambito della educazione e di uno stile adeguato ad un social istituzionale. 

Abbiamo inoltre definito il ruolo degli editor non solo come gestori delle pagine, ma anche come prima interfaccia col cittadino, che già da oltre due anni a questa parte, su Facebook in particolare, con pochi semplici clic, viene orientato, informato, supportato, in modalità privata, con una semplice richiesta”.

L’articolo Cassino, approvate le linee guida per la gestione dei social media istituzionali proviene da LeggoCassino.it.

Commenti

  • Ancora nessun commento.
  • Aggiungi un commento
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: