fbpx

Contrordine operai: sabato tutti a casa!

STELLANTIS – La dirigenza Fca Cassino Plant revoca il primo dei nove recuperi previsto per la giornata di domani. Esulta il sindacato di base FlmuCub che aveva indetto lo sciopero: “I veri sconfitti sono i confederali, a partire dalla Fiom”

Alle ore 9 di questa mattina la direzione aziendale ha comunicato la revoca del primo sabato lavorativo obbligatorio previsto per domani (LEGGI QUI: Nove sabati lavorativi in Fca, scatta lo sciopero degli operai)

“Evidentemente il lavoro sindacale prodotto dalla Flmu-Cub di Cassino e la proclamazione dello sciopero hanno indotto l’azienda a rivedere i propri programmi. Lavorare 48 ore settimanali per due mesi consecutivi è disumano oltre che inaccettabile”, spiega in una nota il sindacato di base.

“I sindacati confederali e le RSA di stabilimento, compresa la Fiom – dicono gli esponneti dei Cub – che hanno accettato di lavorare il sabato ed erano pronti fin da domani a concrete azioni di crumiraggio, non rappresentano più le istanze degli operai e sono i veri sconfitti della vertenza sindacale dei sabati lavorativi.

Confidiamo, invece, nella determinazione e tenuta degli operai della Fiat di Cassino per arrivare alla revoca degli altri 8 sabati lavorativi obbligatori”.

L’articolo Contrordine operai: sabato tutti a casa! proviene da LeggoCassino.it.

Commenti

  • Ancora nessun commento.
  • Aggiungi un commento
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: