fbpx

Covid, altro che fine emergenza: ancora tre morti

IL BOLLETTINO – Liste d’attesa, Ciacciarelli incalza: “Basta giocare sulla pelle dei cittadini”

Come tutti i lunedì, anche oggi è in netto ribasso il numero dei contagi dal momento che nelle ultime 24 ore si contano solo 813 tamponi processati: oltre il 20% dei test hanno dato esito positivo e i ricoverati tornano a salire da 57 a 62. L’emergenza non è ancora finita, si muore ancora di Covid. Registrati tre decessi: una donna di 81 anni residente a Casalvieri, una donna di 90 anni residente ad Alatri e un uomo di 91 anni residente a Pontecorvo tutti con pregresse patologie.

LISTE D’ATTESA

“Mentre continuano senza sosta le passerelle di Zingaretti ed i suoi, i fatti parlano chiaro e tutti i nodi di un operato scandaloso sul fronte sanità sono venuti, e continuano a venire al pettine. Mentre il Partito Democratico taglia i nastri i comuni mortali devono far fronte al caos delle liste d’attesa. Un flop la nuova app, ancora ritardi, ancora non si recuperano gli esami diagnostici sospesi a causa della pandemia.

Anche oggi sulle cronache nazionali il Lazio è maglia nera per le liste d’attesa. Non è una novità per chi come me è in continuo contatto con i cittadini, ed ascolta quotidianamente tutti i disagi che sono costretti ad affrontare. Per Zingaretti ed i suoi è finito il tempo degli annunci spot, e dei tagli dei nastri, basta giocare sulla pelle dei cittadini!”
Lo dichiara, in una nota, il consigliere regionale del Lazio Pasquale Ciacciarelli 

L’articolo Covid, altro che fine emergenza: ancora tre morti proviene da LeggoCassino.it.

Commenti

  • Ancora nessun commento.
  • Aggiungi un commento
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: