fbpx

Covid, un decesso e oltre settecento casi. “Comanda” Cassino

IL BOLLETTINO – Nella Città Martire il maggior numero di contagi, ma i guariti sono di più. Visite ed esami in un click come avvenuto per i vaccini Covid: si parte anche in Ciociaria

Sono 763 i nuovi casi che si registrano oggi nella Asl di Frosinone di cui 63 registrati nella città di Cassino, oggi maglia nera per quel che riguarda il numero dei positivi. Ma sui 3.573 tamponi effettuati, il numero più alto riguarda i guariti: si contano infatti 827 negativizzati mentre resta stabile a 64 il numero dei ricoverati. Registrato un decesso: donna di 82 anni di Isola del Liri con pregresse patologie.

COVID: D’AMATO, “OGGI NEL LAZIO SU 9.187 TAMPONI MOLECOLARI E 51.763 TAMPONI ANTIGENICI PER UN TOTALE DI 60.950 TAMPONI, SI REGISTRANO 9.056 NUOVI CASI POSITIVI (+5.276), SONO 17 I DECESSI (+2), 1.184 I RICOVERATI (-15), 71 LE TERAPIE INTENSIVE (+3) E +6.729 I GUARITI. IL RAPPORTO TRA POSITIVI E TAMPONI È AL 14,8%. I CASI A ROMA CITTÀ SONO A QUOTA 4.334. RIVOLGO UN INVITO ALLA CAUTELA E AL RISPETTO DEI CORRETTI COMPORTAMENTI SOPRATTUTTO IN QUESTI GIORNI DI FESTIVITA”

***QUARTA DOSE: Sono partite questa mattina a Rieti le prime somministrazioni. Da giovedì al via in tutte le Asl, prenotazioni sul portale regionale secondo le consuete modalità oppure presso il proprio medico di medicina generale o le farmacie. Si ricorda che la vaccinazione con 4 dose è rivolta a over 80 e over 60 che rientrino nelle categorie di fragilità individuate dal Ministero. Ricordiamo inoltre che chi è stato positivo dopo la terza dose (booster) è esentato dal nuovo richiamo.

VISITE IN UN CLICK

Saranno attive anche nella Asl di Frosinone alcune prenotazioni di visite ed esami attraverso l’App SaluteLazio o sul portale regionale. Inizialmente piccoli numeri per avviare una rivoluzione.

Addio dunque alle ricette mediche cartacee e ai giri per la ricerca di un posto libero. Con la nuova tecnologia si può prenotare con ricetta dematerializzata direttamente dal proprio smartphone o dal proprio personal computer collegandosi sul portale regionale in ogni momento della giornata.

COME FUNZIONA

Serve la prescrizione dematerializzata, occorre inserire il numero di tessera sanitaria e inquadrare o trascrivere il numero stampato subito sotto il codice a barre.

Verranno visualizzate le disponibilità e si potranno scegliere le date e le strutture che si preferiscono. Questo darà la possibilità di prendere anche le visite che si rendono libere dalle disdette senza doversi recare negli sportelli.

Dopo aver prenotato si potrà anche effettuare direttamente il pagamento del ticket online, con carta di credito, evitando così code davanti alle casse il giorno dell’esame.

I risultati delle visite verranno inseriti nel fascicolo sanitario elettronico personale dove sarà possibile controllare tutto quanto già effettuato in precedenza.

E si potrà contare anche su un promemoria personalizzato: 72 ore prima dell’esame verrà inviato all’utente un messaggio per ricordare l’appuntamento.

Un percorso più snello e veloce che si affianca alle prenotazioni tradizionali effettuate attraverso il call center del Recup oppure direttamente presso gli sportelli.

La sanità del Lazio fa dunque un salto nel futuro con una procedura interamente digitalizzata che permetterà alle persone di accedere con maggiore semplicità alle cure, e consentirà al sistema sanitario regionale di offrire una qualità sempre più alta.

Si tratta di un inizio, un primo step nel quale si potranno verificare delle difficoltà, ma il viaggio verso la digitalizzazione e l’innovazione è ormai inarrestabile.

L’articolo Covid, un decesso e oltre settecento casi. “Comanda” Cassino proviene da LeggoCassino.it.

Commenti

  • Ancora nessun commento.
  • Aggiungi un commento
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: