fbpx

Donazione organi, Picinisco al primo posto tra i piccoli comuni del Lazio

SANITA’ – Scappaticci: “Donare i propri organi è un incredibile atto di generosità verso gli altri e sapere che il nostro paese è risultata al primo posto in provincia di Frosinone, e tra i primi tre comuni del Lazio, non può che riempire di orgoglio me e tutti i miei cittadini che ringrazio con tutto il cuore”

Il Centro Nazionale Trapianti e l’Istituto Superiore di Sanità hanno pubblicato il rapporto “L’indice del Dono 2022” sui trapianti nel nostro Paese e nel Lazio straordinari risultati per Cerveteri, Formia e Picinisco.

Il rapporto fotografa l’impegno profuso dai Comuni italiani nella gestione complessiva del servizio di registrazione delle dichiarazioni di volontà sulla donazione di organi e tessuti, in occasione del rilascio della Carta d’Identità Elettronica.

Straordinario risultato per il comune di Picinisco, il primo nel Lazio, tra i comuni piccoli con un ‘indice di dono’ pari al 79,98% grazie al 98,4% di adesioni alla cessione degli organi fatta registrare sulla nuova carta di identità elettronica.

“Sono orgoglioso, insieme a tutta la mia comunità, per questo straordinario risultato che conferma e rappresenta al meglio la natura solidale dei cittadini di Picinisco. Abbiamo subito aderito e promosso con convinzione tra i nostri cittadini, grazie anche all’opera di sensibilizzazione della nostra Ufficiale di Anagrafe Anna Tullio, l’importanza di disporre la donazione degli organi in occasione del rilascio della carta d’identità elettronica. Donare i propri organi è un incredibile atto di generosità verso gli altri e sapere che Picinisco è risultata al primo posto in provincia di Frosinone, e tra i primi tre comuni del Lazio, al di sopra della media nazionale di donazioni, non può che riempire di orgoglio me e tutti i miei cittadini che ringrazio con tutto il cuore”.

Dal rapporto emerge che il Lazio si piazza solo al 14° posto, con il 58,8 di ‘indice del dono’, al di sotto della media nazionale.

Le province del Lazio si classificano al 49° posto (Rieti, l’unica sopra la media nazionale), al 63° posto (Roma), al 75° posto (Latina), al 79° posto (Viterbo) mentre la provincia di Frosinone chiude la classifica al 92° posto.

Ottimi risultati sono stati raggiunti dai comuni di Cerveteri e Formia, che si sono piazzati, rispettivamente, al 4° e al 6° posto assoluto nazionale tra tutti i comuni della fascia medio-grandi.

In Italia: Grandi città nessuna; Città medio-grandi Cerveteri (4) e Formia (6); Città medio piccole nessuna nel Lazio

L’articolo Donazione organi, Picinisco al primo posto tra i piccoli comuni del Lazio proviene da LeggoCassino.it.

Commenti

  • Ancora nessun commento.
  • Aggiungi un commento
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: