fbpx

Il monito di Sacco: “Sul Pnrr si gioca il futuro di una intera classe di amministratori”

IL FATTO – La sferzata del sindaco di Roccasecca: “Mai come adesso siamo di fronte ad un punto di svolta possibile. Cambiamo il futuro del territorio con progetti di ampia visione”

“Sul PNRR si gioca il futuro di una intera classe di amministratori perché le risorse a disposizione possono cambiare il volto di un territorio. Rispetto ai progetti che saremo in grado di presentare e poi di realizzare è in discussione la nostra credibilità, perché ne dovremo rendere conto alle generazioni future. Mai come adesso siamo di fronte ad un punto di svolta possibile. Non approfittare al meglio di queste opportunità, sarebbe un vero e proprio fallimento”.

A dichiararlo il sindaco di Roccasecca Giuseppe Sacco, che aggiunge: “Gli enti locali sono i protagonisti di questa prima fase dei bandi, pur dovendo scontare difficoltà interne per mancanza di specifiche professionalità che spesso rendono difficile rispondere agli avvisi. Senza scoraggiarci però, dobbiamo essere in grado di superare le difficoltà, organizzandoci al meglio per essere veloci nel presentare progetti di area vasta che interessino non le singole comunità ma un bacino quanto più ampio possibile. Sta qui il vero salto di qualità e, il nuovo approccio al governo del territorio da parte di noi amministratori, chiamati ad uno sforzo superiore che ci permetta di superare i confini soliti della programmazione, dimostrando visione e strategia, per indirizzare il futuro di questa terra verso la tanto attesa svolta positiva”.

Il primo cittadino quni puntualizza: “Puntiamo su alcune progettualità chiare, che a mio avviso debbono avere come denominatore comune il termine transizione: ecologica, energetica, digitale e turistica. Se sapremo riuscirci daremo ai nostri cittadini una prospettiva diversa, capace di innalzare i livelli di qualità della vita e rendere appetibile il territorio per gli investimenti”.

“Di questo approccio – conclude Sacco – mi sono voluto fare interprete per esempio nell’essere soggetto capofila di un progetto di rinascita delle Gole del Melfa, che unisca insieme la tutela dell’ambiente, la sua valorizzazione e lo sviluppo di un turismo lento che trova nel nostro territorio un attrattore fondamentale come il cammino di San Benedetto. Deve essere questo il modello da seguire, per aprire una nuova pagina e spronare gli enti sovracomunali a seguirci, soprattutto con interventi di semplificazione normativa. Mettete gli amministratori locali nelle condizioni di creare opportunità e nessuno meglio di noi può indicare la strada per il futuro delle comunità locali”

L’articolo Il monito di Sacco: “Sul Pnrr si gioca il futuro di una intera classe di amministratori” proviene da LeggoCassino.it.

Commenti

  • Ancora nessun commento.
  • Aggiungi un commento
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: