fbpx

Il Pd: “Le sconfitte nei due capoluoghi del Lazio impongono una riflessione”

POST COMUNALI – Sara Battisti vede il bicchiere mezzo pieno: “Tre mesi fa nessuno avrebbe mai pensato che saremmo arrivati a giocarci questa partita al ballottaggio”. De Angelis: “Abbiamo gettato le basi per il futuro”. Fantini: “Registriamo un deciso passo in avanti rispetto alle ultime amministrative di Frosinone”

“Auguro buon lavoro al nuovo Sindaco di Frosinone Riccardo Mastrangeli e alla sua Amministrazione”. Così Sara Battisti, Consigliera regionale e Vicesegretaria del PD regionale.
“Tre mesi fa nessuno avrebbe mai pensato che saremmo arrivati a giocarci questa partita al ballottaggio: eravamo in una situazione di grande difficoltà, con il Partito Democratico diviso e la coalizione da ricostruire. Abbiamo fatto un lavoro straordinario che, oltre ad aver riunito intorno ad un progetto politico di rilancio della città le forze di centro sinistra e quelle civiche, ha consentito al Partito Democratico di essere il primo partito della città.

Proprio da questi elementi ripartiamo con entusiasmo per avviare da subito un’opposizione costruttiva, ferma e puntuale nei confronti di un’amministrazione che non ci rappresenta. Ma soprattutto ripartiamo dai tantissimi giovani che hanno animato questa campagna elettorale e che rappresentano un patrimonio per il futuro. Grazie a Domenico Marzi per essersi messo nuovamente al servizio della sua città, a tutti i partiti della coalizione per il prezioso contributo, a Francesco De Angelis per la generosità, al Segretario provinciale del PD Luca Fantini, alla segreteria provinciale ed ai Giovani Democratici per l’organizzazione della campagna elettorale”.

“Molto soddisfacente – aggiunge – il risultato del Partito Democratico in tutta Italia, segno dell’importante lavoro che si sta facendo nei territori; è chiaro però che le sconfitte nei due capoluoghi del Lazio dovranno essere oggetto di una riflessione attenta finalizzata alla preparazione delle sfide elettorale che ci aspettano”.

LA NOTA DI DE ANGELIS

“Non possiamo rimproverarci nulla, abbiamo dato vita ad un progetto che guarda al futuro e gettato le basi per consolidare una larga e forte coalizione, democratica e progressista. Solo due mesi fa nessuno ci credeva, ma siamo arrivati al ballottaggio e siamo rimasti in partita al secondo turno, recuperando oltre cinque punti percentuali e facendo un grande passo in avanti rispetto alle amministrative di cinque anni fa.

Abbiamo ricreato una speranza in pochissimo tempo, grazie ai tantissimi cittadini che ci hanno dato fiducia”. Così in una nota Francesco De Angelis, leader del Partito democratico di Frosinone.

“Voglio ringraziare di cuore Memmo Marzi per la sua passione, il suo impegno e la disponibilità dimostrata, rappresentando una guida importante in una sfida davvero difficile. Ringrazio anche le liste, ricche di competenze, e i candidati che si sono spesi con coinvolgente entusiasmo in campagna elettorale. Non disperderemo questo grande patrimonio, in un lavoro che deve proseguire verso un futuro che sarà garantito anche dai tanti giovani e dalle donne che hanno mostrato straordinaria energia in queste elezioni. 

Ripartiamo dal Partito democratico, primo partito a Frosinone, dimostratosi l’unico perno in grado di aggregare e di aprirsi ai movimenti, alle liste civiche, alla società civile.Ovviamente, buon lavoro a Riccardo Mastrangeli. La nostra sarà una opposizione costruttiva nell’esclusivo interesse dei cittadini di Frosinone”.

LA NOTA DI FANTINI

“Siamo stati pienamente in partita, sia al primo turno che al ballottaggio dove abbiamo recuperato oltre 5 punti percentuali, in una competizione elettorale proibitiva. Lo abbiamo fatto unendo, ricostruendo, grazie all’autorevolezza della candidatura di Marzi e ad una coalizione larga e competitiva. Eravamo perfettamente consapevoli delle difficoltà, ma registriamo un deciso passo in avanti rispetto alle ultime amministrative di Frosinone. Il mio grazie più sentito va a Memmo Marzi, candidato competitivo e persona perbene”.
Così in una nota Luca Fantini, segretario provinciale del Partito democratico.

“Il Pd si è affermato primo partito in città, un risultato che in molti hanno definito storico. Grazie al Presidente De Angelis per il lavoro straordinario, ai candidati, alla mia segreteria, ai consiglieri regionali Battisti e Buschini, al Presidente Pompeo, a chi ci ha dato fiducia e ai militanti, la nostra colonna portante. Con tutte le liste e i movimenti della coalizione abbiamo condiviso un cammino che ritengo positivo e che va ulteriormente rafforzato per costruire nuove prospettive e salvaguardare un patrimonio di giovani, donne e uomini che hanno lavorato con passione.

Analizzeremo già la settimana prossima questo voto al nostro interno, nelle sedi deputate. Il Pd, pur dai banchi dell’opposizione, continuerà a rappresentare con determinazione le istanze di tanti cittadini. Il voto si rispetta sempre, approfitto per rivolgere gli auguri di buon lavoro al sindaco Riccardo Mastrangeli”.

L’articolo Il Pd: “Le sconfitte nei due capoluoghi del Lazio impongono una riflessione” proviene da LeggoCassino.it.

Commenti

  • Ancora nessun commento.
  • Aggiungi un commento
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: