fbpx

Il territorio si congratula con l’Abate dom Donato Ogliari

CRONACA – Gli auguri del sindaco Salera, del Magnifico Rettore Dell’Isola, dell’Assessore Grossi

di Francesca Messina

Mercoledì 8 giugno, Papa Francesco, ha nominato dom Donato Ogliari Abate dell’Abbazia di San Paolo fuori le Mura a Roma, e Amministratore Apostolico  dell’Abbazia di Montecassino fino a che non sarà eletto il nuovo Abate. Dopo il messaggio augurale del Vescovo della Diocesi di Sora, Cassino, Aquino e Pontecorvo, Monsignor Gerardo Antonazzo, il territorio si congratula con l’Abate. Sono giunti gli auguri del sindaco di Cassino Enzo Salera, dell’Assessore alla Cultura Danilo Grossi, del Magnifico Rettore dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale, Marco Dell’Isola.  

Messaggio del sindaco Enzo Salera

L’ Abate dom Donato Ogliari lascia Cassino e Montecassino per guidare l’Abbazia Papale San Paolo fuori le mura, a Roma. Così come deciso da Papa Francesco, che ha riconosciuto ed apprezzato le capacità e le sue qualità umane. Quelle che per quasi otto anni abbiamo avuto modo di apprezzare noi, da amministratori e prim’ancora da cittadini.

Chiamato a guidare la nostra millenaria Abbazia benedettina in una delle fasi più complesse e cupe della sua lunga storia, Ogliari, con i suoi gesti semplici, la sua umiltà, ma anche con la solarità che lo ha sempre contraddistinto, la sua forza d’animo ed un sano concetto di fede, ha certamente lasciato un segno positivo nella nostra comunità. A molti livelli. Mai scontate e sempre incisive le parole che ha rivolto ai più deboli, ai giovani, agli studenti, alle famiglie, nelle innumerevoli occasioni pubbliche che lo hanno avuto come protagonista. Sempre disponibile al confronto e pronto a contribuire al benessere della comunità cittadina oltre che monastica, Padre Ogliari ha improntato la sua azione al sociale. Soprattutto durante la pandemia. Ed ha sempre avuto una visione dinamica e lungimirante. Da vero uomo di Cultura oltre che di Chiesa. Lo dimostrano le tante iniziative realizzate, sotto la sua guida, dalla nostra amata Abbazia, divenuta anche, in tempi recenti, grazie al suo fattivo impegno, luogo della Cultura contemporanea e non più esclusivo riferimento della Storia, del passato, della distruzione. Dom Donato Ogliari ha portato a Montecassino una prospettiva nuova, uno sguardo verso il futuro. Ed è questo forse il suo lascito più importante.

Messaggio del Magnifico Rettore Marco Dell’Isola

Il Rettore Marco Dell’Isola e la comunità accademica si congratulano con S.E. Donato Ogliari per la prestigiosa nomina a guida della Comunità monastica di San Paolo Fuori le Mura. In questi anni, di intensa collaborazione, abbiamo avuto il privilegio di apprezzare l’altissimo profilo culturale e scientifico di Dom Donato. Carissimo Padre Abate, grazie! E continui a pensare alla nostra università

Messaggio di Danilo Grossi Assessore alla Cultura

Penso di interpretare un pensiero di molti. E non è retorica la mia, come spesso può accadere in questi casi. Ma un dispiacere vero e profondo.

La notizia che il Padre Abate dom Donato Ogliari lascerà l’ Abbazia di Montecassino/Montecassino Abbey , seppur nell’aria da un po’, ci lascia con un grande senso di vuoto nonostante siamo felici che sia stato chiamato per ricoprire un ruolo altrettanto importante nell’Abbazia Papale San Paolo fuori le mura, a Roma.

Per chi come me ha avuto rapporti con l’Abbazia negli ultimi dieci anni da amministratore locale, per chi ha vissuto tutto il processo non facile ed il percorso complesso che l’Abbazia ha passato in questi anni, per un territorio che ha subito delle ricostruzioni non certo piacevoli che hanno riguardato l’Abbazia e non solo negli anni passati, ha visto invece nel Padre Abate Ogliari un punto di riferimento certo, culturalmente vivo, eticamente sano.

Un totale cambio di approccio, una guida umile, una attenzione alla singola persona e non al potere per il potere, una predilezione per i percorsi di vita reali e non per le apparenze.

Un nuovo corso, pienamente in linea con i dettami di Papa Francesco che sia i tanti fedeli di San Benedetto patrono d’Europa, che tutto il territorio ha avuto modo di apprezzare ed amare in questi anni.

Siamo sicuri che come sempre accade la Chiesa Cattolica e l’Abbazia di Montecassino che ne rappresenta il suo faro più lucente, saprà ancora una volta trovare la migliore strada, il migliore percorso per uscire da un altro tornante complesso della sua gloriosa storia millenaria.

Ma resta in noi che abbiamo vissuto in questi anni il rapporto con dom Donato Ogliari, una profonda riconoscenza e un dispiacere vero, profondo, per non averlo più come guida, non solo per come ha interpretato il suo ruolo di Abate, ma per la grande umanità che ha saputo  generare in ogni suo gesto.

L’articolo Il territorio si congratula con l’Abate dom Donato Ogliari proviene da LeggoCassino.it.

Commenti

  • Ancora nessun commento.
  • Aggiungi un commento
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: