fbpx

La Rocca Janula si illumina con le luci della fratellanza

IL FATTO – L’iniziativa è organizzata da Terraferma, Ear Lab, Tiresia e CDSC: “Ogni sera un colore diverso illuminerà il simbolo di Cassino a ricordo una delle nazioni che su questa terra ha lasciato tra i caduti i propri uomini, morti anche per la nostra libertà. Si parte dall’Australia, poi Canada, Francia, India, Nuova Zelanda, Polonia, Sud Africa, UK e USA”

La Rocca Janula illuminata con i colori dell’Australia

Le Luci della Fratellanza è l’iniziativa organizzata da Terraferma, Ear Lab, Tiresia e CDSC per accompagnare le commemorazioni del secondo conflitto mondiale che ogni anno vedono Cassino protagonista. Nata nel 2020, ha raggiunto il successo internazionale già dalla prima edizione, diventando un appuntamento annuale che ha fatto riscoprire la nostra terra al di fuori dei confini italiani.

È una manifestazione che vive della contaminazione tra campi espressivi diversi che rappresentano un faro visto nel mondo, della mescolanza di conoscenza, storia e pace, dell’interazione tra diverse generazioni. Per parlare a chi guarda di fratellanza e perdono. Perché chi guarda non sia solo spettatore, ma partecipe e protagonista della storia di Cassino.

Dal 12 al 21 maggio ogni giorno racconteremo una testimonianza su quei mesi terribili per Cassino e il Cassinate, attraverso memorie storiche e interviste. Per questa terza edizione abbiamo scelto le storie di 𝑮𝒐𝒓𝒅𝒊𝒆 𝑩𝒂𝒏𝒏𝒆𝒓𝒎𝒂𝒏, 𝑈𝑛 𝑠𝑜𝑙𝑑𝑎𝑡𝑜 𝑐𝑎𝑛𝑎𝑑𝑒𝑠𝑒 𝑠𝑢𝑙𝑙𝑒 𝑚𝑜𝑛𝑡𝑎𝑔𝑛𝑒 𝑑𝑒𝑙 𝐶𝑎𝑠𝑠𝑖𝑛𝑎𝑡𝑒, letta dalla prof.ssa Marialuisa Calabrese (IIS “Medaglia d’oro – Città di Cassino), 𝐶𝑜𝑚𝑒 𝑖 𝑐𝑖𝑣𝑖𝑙𝑖 𝑡𝑟𝑎𝑠𝑐𝑜𝑟𝑟𝑒𝑣𝑎𝑛𝑜 𝑙𝑒 𝑔𝑖𝑜𝑟𝑛𝑎𝑡𝑒 𝑠𝑢𝑙 𝑓𝑟𝑜𝑛𝑡𝑒 di 𝑨𝒏𝒕𝒐𝒏𝒊𝒐 𝑮𝒓𝒂𝒛𝒊𝒐 𝑭𝒆𝒓𝒓𝒂𝒓𝒐 già Sindaco di Cassino, letta da Emilia Ferraro, figlia di Antonio Grazio Ferraro, 𝑳𝒆 𝒕𝒓𝒖𝒑𝒑𝒆 𝒄𝒐𝒍𝒐𝒏𝒊𝒂𝒍𝒊 𝒇𝒓𝒂𝒏𝒄𝒆𝒔𝒊 𝒆 𝑹𝒐𝒄𝒄𝒂𝒎𝒐𝒏𝒇𝒊𝒏𝒂, letta dal prof. Gaetano De Angelis Curtis, Direttore del Museo Historiale di Cassino, R𝒐𝒄𝒄𝒂𝒔𝒆𝒄𝒄𝒂-𝑷𝒆𝒓𝒖𝒈𝒊𝒂 – 𝑼𝒏 𝒗𝒊𝒂𝒈𝒈𝒊𝒐 𝒔𝒆𝒏𝒛𝒂 𝒓𝒊𝒕𝒐𝒓𝒏𝒐 𝒏𝒆𝒍𝒍𝒂 𝒑𝒓𝒊𝒎𝒂𝒗𝒆𝒓𝒂 𝒅𝒆𝒍 1944 di Massimiliano Paolozzi, letto Fernando Riccardi, Capo-redattore de L’inchiesta quotidiano, 𝑲𝒂𝒓𝒍, 𝒕𝒆𝒅𝒆𝒔𝒄𝒐 𝒅𝒂𝒍 𝒄𝒖𝒐𝒓𝒆 𝒅’𝒐𝒓𝒐 di M𝒊𝒄𝒉𝒆𝒍𝒆 𝑷𝒂𝒔𝒄𝒂𝒓𝒆𝒍𝒍𝒂, letto dalla prof.ssa Marialuisa Calabrese, e l’intervista a Ma𝐫𝐢𝐚 𝐏𝐨𝐥𝐚𝐜𝐡𝐨𝐰𝐬𝐤𝐚, Giornalista e Producer BBC NewsNight e figlia di un soldato polacco ferito a Montecassino, sul tema 𝐶𝑎𝑠𝑠𝑖𝑛𝑜 𝑒 𝑈𝑐𝑟𝑎𝑖𝑛𝑎: 𝑙𝑎 𝑔𝑢𝑒𝑟𝑟𝑎 𝑡𝑟𝑎 𝑝𝑎𝑠𝑠𝑎𝑡𝑜 𝑒 𝑝𝑟𝑒𝑠𝑒𝑛𝑡𝑒.

Ogni giorno un contributo video e ogni sera un colore diverso illuminerà il simbolo di Cassino a ricordo una delle nazioni che su questa terra ha lasciato tra i caduti i propri uomini, morti anche per la nostra libertà. Le nazioni che verranno ricordate in questa settimana sono: Australia, Canada, Francia, India, Nuova Zelanda, Polonia, Sud Africa, UK e USA.

Appuntamento quotidiano per scoprire e riscoprire la storia di persone che hanno combattuto da nemici e che, nonostante tutto, si ritrovano oggi a ricordare gli eventi, per quanto con emozioni anche contrastanti, che hanno segnato un momento drammatico come quello della Seconda Guerra Mondiale a Cassino. Con l’obiettivo, 78 anni dopo, di diffondere un messaggio di pace, ancora molto difficile da costruire, come dimostra il recente e drammatico conflitto tra Ucraina e Russia.

La collaborazione con le istituzioni del territorio permette a questa manifestazione di crescere anno dopo anno, per non dimenticare quanto la guerra sia uno strumento insensato e che la pace va costruita dall’incontro tra i popoli. Un ringraziamento va quindi al Comune di Cassino in particolare al sindaco Enzo Salera per avere sempre accolto l’iniziativa con entusiasmo e aver aperto la settimana delle Luci della fratellanza con un suo contributo video, alla Presidente del Consiglio Comunale Barbara Di Rollo e all’Assessore alla cultura Danilo Grossi, al CDSC, alla Regione Lazio e alle associazioni che l’hanno sostenuta, e una menzione particolare al consigliere Rosario Iemma che con grande spirito di collaborazione si è attivato personalmente per curare l’illuminazione della Rocca Janula.

L’articolo La Rocca Janula si illumina con le luci della fratellanza proviene da LeggoCassino.it.

Commenti

  • Ancora nessun commento.
  • Aggiungi un commento
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: