fbpx

L’Azione di Vizzaccaro: ricucire con l’amministrazione Salera

POLITICA – Nei giorni scorsi si è tenuto un incontro in Comune, presente anche il consigliere provinciale Gino Ranaldi. Ecco cosa è emerso

Una delegazione di “Azione”, la formazione politica fondata da Carlo Calenda, composta dal segretario provinciale Antonello Antonellis, dal responsabile dell’area cassinate, Andrea Vizzaccaro e dall’avv. Giorgio Verrecchia, si è incontrata con il sindaco di Cassino Enzo Salera. Presente all’incontro anche il consigliere provinciale e capogruppo comunale del Pd Gino Ranaldi.

E’ stato un incontro propositivo, costruttivo ed è servito anche a chiarire alcuni malintesi. In particolare su una questione, quella del depuratore del Cosilam, rispetto alla quale erano state sollevate critiche anche nei confronti dell’amministrazione di Cassino. Critiche ritenute ingiuste dal primo cittadino, invece fortemente impegnato, per quanto di sua competenza, nella soluzione di tale problema assai serio.

Si è concordemente convenuto di dare avvio a confronti periodici tra l’Amministrazione e la coalizione riformista-progressista che dovrà presentarsi unita fra due anni a sostegno di Enzo Salera per la sua riconferma a sindaco di Cassino. Assolutamente necessaria quindi l’intensificazione di una costante apertura dell’Amministrazione al confronto con le forze che la sostengono, comprese naturalmente anche quelle, come Azione, non presenti in Consiglio Comunale.

La delegazione ha posto l’accento su alcuni temi quali la tutela ambientale in generale, il Terzo settore, il depuratore, l’attenzione ai ceti popolari.

Il Sindaco ha manifestato la sua piena disponibilità ad un costante confronto con le forze progressiste, con le associazioni, con le varie realtà cittadine interessate ad un patto che abbia l’obiettivo di sostenere e arricchire l’azione dell’amministrazione e proseguire l’impegnativo lavoro di rigenerazione della città. Cassino, città di rilevante interesse economico, sociale e politico, è centro di riferimento di un vasto territorio ed ha una funzione promotrice per il suo sviluppo. Occorre chiamare a raccolta quelle forze impegnate a renderla asse di un nuovo processo di sviluppo dell’intera provincia, a sostenere un ampio progetto di questa parte del Lazio meridionale di cui è l’epicentro.

Occorre quindi ampliare il fronte e rinvigorire ulteriormente l’impegno per proseguire lungo il percorso intrapreso verso la sua crescita, un grado superiore di coscienza civile, di partecipazione, di senso di appartenenza.

L’articolo L’Azione di Vizzaccaro: ricucire con l’amministrazione Salera proviene da LeggoCassino.it.

Commenti

  • Ancora nessun commento.
  • Aggiungi un commento
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: