fbpx
Site logo

Legna “sociale” alle famiglie in difficoltà. La singolare iniziativa ad Esperia

TERRITORIO – Saranno assegnati lotti singoli fino a 15 quintali a famiglia in base all’Isee. Il sindaco Villani: “Si tratta di un’azione innovativa che si inserisce nello sforzo del Comune di contribuire a ridurre i disagi economici causati dalla crisi”

Il carovita ‘morde’ e le famiglie faticano ad arrivare alla fine del mese. L’aumento delle bollette ha fatto lievitare anche i costi per quel che riguarda il pellet e la legna. È per questo motivo che nel Cassinate il comune di Esperia – il piccolo centro situato tra i monti ausoni, poco distante dalle Valle dei Santi – ha deciso di intervenire in maniera concreta per dare un aiuto alle famiglie maggiormente in difficoltà. Con le basse temperature di questi giorni, non può mancare una fonte di calore nelle case, e dal momento che in paese quasi tutti hanno nelle abitazioni un camino, il sindaco ha riunito la sua giunta ed ha approvato una delibera volta ad approvare un bando per assegnazione di legna da ardere a persone e famiglie in difficoltà economica.

Nella sostanza dei fatti si tratta di legna “sociale” a persone e famiglie in situazione di disagio a causa dell’ incremento del costo della vita e della crisi economica in corso. L’esecutivo del sindaco Villani ha infatti recentemente approvato una delibera volta ad approvare un bando per assegnazione di legna da ardere a persone e famiglie in difficoltà economica”, stabilendo la “concessione, a prezzo calmierato, di legna da tagli del patrimonio boschivo dell’Ente.

Spiega il primo cittadino: “Saranno assegnati lotti singoli fino a 15 quintali a famiglia. La legna dovrà essere destinata al solo riscaldamento dell’abitazione (uso domestico e cottura cibi) e non potrà in alcun modo essere ceduta ad altri. Per fare richiesta del contributo in legna occorrerà presentare l’ISEE. La soglia dei potenziali beneficiari è definita in base all’ISEE proprio per intervenire sul maggior numero possibile di bisogni con la quantità di legname disponibile”.

Argomenta ancora il sindaco: “Si tratta di un’azione innovativa che si inserisce nello sforzo del Comune di contribuire a ridurre i disagi economici causati dalla crisi. Con questa forma di sostegno vogliamo dare un po’ di sollievo a chi si trova in questo momento in difficoltà”.

Per fare domanda c’è tempo fino al 28 febbraio. Si procederà all’assegnazione della legna seguendo una graduatoria determinata secondo i criteri contenuti nel bando fino ad esaurimento del quantitativo di legna disponibile. Avviso e modulistica sono consultabili sul sito del Comune di Esperia.

L’articolo Legna “sociale” alle famiglie in difficoltà. La singolare iniziativa ad Esperia proviene da LeggoCassino.it.

Commenti

  • Ancora nessun commento.
  • Aggiungi un commento
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: