fbpx

Lei, universo femminile: l’endometriosi, una panchina gialla al parco Baden Powell

LA GIORNATA – Questa mattina l’evento che ha visto ancora una volta in prima linea l’associazione Alma Mater con la presidente del Consiglio Barbara Di Rollo e la consigliera regionale Sara Battisti. Le voci dei protagonisti e la cronaca della mattinata. In serata anche la Rocca Janula verrà illuminata perché quante più persone possibile siano informate su cosa è questa patologia di cui fino ad oggi così poco si è parlato

Si è svolta questa mattina la passeggiata della salute per le vie del centro di Cassino, nonostante il tempo incerto sono state molte le donne che hanno risposto all’appello per la prevenzione lanciato nei giorni scorsi dalle associazioni del territorio a favore delle donne. Un nutrito gruppo di persone si è radunata nei pressi di piazza De Gasperi accompagnati dalla Presidente del Consiglio Comunale Barbara Di Rollo per partire in direzione parco Baden Powell coordinati dalla Polizia Municipale, che ha garantito lo svolgimento della passeggiata in sicurezza.

La passeggiata prevedeva il punto di arrivo alla panchina gialla dipinta dall’artista Cassinate Eleonora Capitanio che si è messa subito a disposizione del progetto Endopank, inaugurata questa mattina alla presenza di Tiziana Genito, tutor del progetto.

A seguire si è svolta una breve sessione di sport al femminile sotto la direzione della dott.ssa Carla Cilindro, titolare della palestra per sole donne Benessere Donna. “È stato bellissimo essere uniti in un evento come questo, abbiamo solo rinviato il grande appuntamento con il fitness day, con questa esperienza ho capito che da soli si va veloci.., ma insieme si va lontano ” – dichiara Carla Cilindro.

Grande soddisfazione da parte dei collettivi delle associazioni promotrici dell’iniziativa, Terraferma, Alma Mater e EarLab, che ancora una volta scendono sui territori per accendere i riflettori su temi quali prevenzione, sostegno e supporto alle donne.

È Cinzia Rizza di Terraferma a dirci le sue prime impressioni dopo la passeggiata: “Ringrazio il sindaco Enzo Salera che ci ha fatto arrivare il suo affetto e la sua testimonianza nonostante fosse in viaggio verso la Polonia. Inoltre, un sentito ringraziamento a Barbara Di Rollo, una grande donna e da oggi un’amica, per averci accompagnato in questa passeggiata per sensibilizzare la cittadinanza sul tema dell’endometriosi.

La polizia Municipale e l’assessora Barbara Alifuoco per aver prestato grande attenzione alla nostra richiesta.  Un particolare ringraziamento va al direttore del Parco dei Monti Aurunci Giorgio De Marchis che ha reso possibile tutto questo. Anche il simbolo della città di Cassino, la Rocca Janula, sarà illuminato di giallo questa sera, come molti altri monumenti della nostra Regione, perché quante più persone possibile siano informate su cosa è questa patologia di cui fino ad oggi così poco si è parlato”.

L’associazione Alma Mater condivide la soddisfazione e traccia la rotta per i prossimi appuntamenti attraverso il suo collettivo: “Le giornate della salute saranno ben presto un punto di forza per la cittadinanza attiva sui temi riguardanti la prevenzione e il benessere. Un concept per il quale abbiamo duramente lavorato in questi ultimi due anni e vista la presenza femminile di oggi, durante la passeggiata verso Baden Powell ci sentiamo enormemente ripagate.

Ringraziamo di vero cuore la Regione  Lazio nella Persona di Sara Battisti, che possiamo descrivere con frase molto semplice ma che racchiude un significato immenso “una donna vicino alle donne”, l’ASL di Frosinone e la DG Pierpaola D’Alessandro per la vicinanza che offre al territorio dove è sempre presente e per aver rivoluzionato l’idea di sanità nella nostra provincia, il sindaco Enzo Salera per essersi dimostrato sempre sensibile alle tematiche che riguardano noi donne e il Comune di Cassino.”

A tirare le somme dell’iniziativa è la presidente del Consiglio Comunale Barbara di Rollo: “L’impegno che queste ragazze hanno messo a disposizione di un messaggio nobile come quello di oggi fa capire quanto sia infinito “l’universo femminile “.  Il fatto che queste donne abbiano fatto rete, ideando la prima rete rosa della nostra provincia è motivo di orgoglio per la nostra città. La panchina gialla che oggi abbiamo inaugurato qui a Baden Powell insieme con Tiziana Genito la tutor regionale del progetto Endopank è il simbolo che vuole attirare ancor di più l’attenzione su un tema delicato come l’endometriosi, un’ulteriore luce sull’universo femminile.

Come amministrazione abbiamo il dovere di supportare le realtà locali e contribuire a sensibilizzare i nostri concittadini rendendoli consapevoli dei vari campanelli di allarme che il nostro corpo emana. Ringrazio la Consigliera regionale Sara Battisti, la DG Pierpaola D’Alessandro, le ragazze Di Alma Mater, le ragazze di Terraferma, Eleonora Capitanio, Carla Cilindro e in ultimo ma non ultime Tiziana Genito e Cinzia Rizza con le quali ho avuto il piacere di condividere buona parte di questa mattina e ancora una volta soffermarmi a riflettere su quanto ancora ci sia da fare per debellare gli stereotipi di genere e le discriminazioni di cui ancora oggi sono vittime tante donne.

L’articolo Lei, universo femminile: l’endometriosi, una panchina gialla al parco Baden Powell proviene da LeggoCassino.it.

Commenti

  • Ancora nessun commento.
  • Aggiungi un commento
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: