fbpx

Metti una sera su un palco il chitarrista di Vasco e il batterista del Liga

LA SERATA – Stef Burns, che da quasi 30 suona con Vasco Rossi, e Ivano Zanotti, da pochi anni nella band di Ligabue, infiammano Cassino. Con loro anche la bassista di Fedez e J-Ax. Ad aprire il concerto sono stati i ‘Vivere Vasco’, la cover capitanata da Andrea Rasi. In conferenza stampa gli elogi al Blasco: “Indimenticabile il primo concerto con lui nel 1995”

Una serata che Cassino difficilmente dimenticherà. Una serata rock che ha infiammato il parco di Adventure Land. Ad aprire la serata è stata una delle cover band di Vasco Rossi più stimata a livello nazionale: i ‘Vivere Vasco’. Ed è stato proprio Andrea Rasi, leader della band, ad organizzare la serata: è riuscito a portare a Cassino la “Stef Burns league”.

Si tratta della band capitanata da Stef Burns, storico chitarrista di Vasco Rossi: suona con il Blasco Nazionale da quasi 30 anni. Nella conferenza stampa che si è tenuta nel pomeriggio al Bar Centrale di Cassino, prima del concerto, il chitarrista di origini americane rispondendo ad una domanda dei cronisti ha evidenziato: “Indimenticabile il primo concerto con Vasco Rossi a San Siro nel 1995”.

Nella band con lui anche Ivano Zanotti, ribattezzato “Tuono Zanotti” per le capacità con le quali suona la batteria. Non è un caso che di strada ne ha fatta, e molta, negli ultimi anni, tant’è che da oltre tre anni suona con il rocker di Coreggio, Luciano Ligabue.

Entrambi i musicisti sono reduci da due grandi eventi: il concerto di Vasco al Circo Massimo con oltre 70.000 persone; quello del Liga a Campovolo, dinanzi a 100.000 spettatori. Insieme a loro anche la bassista che ha suonato insieme a Fedez e J-Ax. Ieri sera, insieme, hanno regalato una serata rock alla città di Cassino.

Prima del concerto, anche una conferenza stampa nel corso della quale gli artisti non si sono sottratti alle domande dei cronisti. Stef Burns, rispondendo ad una domanda su come è cambiato il rock negli ultimi anni, ha evidenziato: “Il riferimento è ai Måneskin? Sicuramente sono molto belli, famosi. Ma…” Pausa. Burns si morde la lingue e sceglie la via della diplomazia: “Il frontman somiglia molto a Paul Newman. Belli veramente. A prescindere da tutto sono contento che una band italiana abbia varcato i confini nazionali e sia protagonista in tutto il mondo”. La conferenza si è conclusa con l’assessore alla Cultura del Comune di Cassino, Danilo Grossi, che ha fatto dono a Stef Burns di un libro sulla storia della Città.

L’articolo Metti una sera su un palco il chitarrista di Vasco e il batterista del Liga proviene da LeggoCassino.it.

Commenti

  • Ancora nessun commento.
  • Aggiungi un commento
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: