fbpx

“Non dimenticheremo quello che Cassino ha fatto e sta facendo per noi”

LA STORIA – La nonna del piccolo Davide, il bimbo venuto alla luce al Santa Scolastica da una donna in fuga dalla guerra in Ucraina, ringrazia la famiglia Colella per il supporto: “Grazie alla loro generosità e disponibilità posso guardare mio nipote Davide riposare sereno nella sua culla vicino alla propria mamma e le mie care nipoti giocare nella villa comunale”

“Gli orrori della guerra in Ucraina è il triste resoconto che ogni giorno arriva dal mio paese, non possono impedirmi di ringraziare la famiglia Colella dalla quale ho ricevuto tanto, senza chiedere nulla”.

A parlare è la signora Alexandra, nonna del piccolo Davide venuto alla luce al Santa Scolastica da una profuga fuggita dalla guerra in Ucraina , la nuora della signora che da anni vive a Cassino, e che argomenta: “Grazie alla generosità e disponibilità della famiglia Colella posso guardare mio nipote Davide riposare sereno nella sua culla vicino alla propria mamma e le mie care nipoti giocare nella villa comunale di Cassino con le altre bambine, in uno spazio protetto della fuga dalla guerra, la paura è la tristezza di quei giorni e pensare con speranza al loro futuro. Grazie davvero tanto alla famiglia Colella per l’aiuto che ci avete dato. Non dimenticheremo!”

Nel corso dell’intervista a Pomeriggio Cinque la signora aveva avuto parole di elogio anche per l’amministrazione comunale, le forze dell’ordine e il personale medico dell’ospedale di Cassino.

L’articolo “Non dimenticheremo quello che Cassino ha fatto e sta facendo per noi” proviene da LeggoCassino.it.

Commenti

  • Ancora nessun commento.
  • Aggiungi un commento
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: