fbpx

Politici sulla giostra, si scatena la bagarre

IL FATTO – Tir e strutture sul verde della villa comunale di Cassino: Leone va all’attacco. Cortocircuito in Municipio tra ufficio e assessore. Ora ci si prepara alla retromarcia

“Adesso è più chiaro tutti il progetto di valorizzazione della Villa Comunale da parte del Sindaco Salera. Due tir e strutture di ferro sul verde pubblico. Le giostre a pagamento posizionate sui prati della villa comunale sono l’ultima iniziativa “geniale” di un Sindaco che annuncia e cavalca a spot elettorali la sua sensibilità ai temi della sostenibilità, del rispetto del verde pubblico, della riqualificazione e rigenerazione della villa Comunale, e che poi nei fatti si smentisce sempre”.

Ad andare all’attacco, postando la foto sui social, è il consigliere di opposizione Benedetto Leone: “Chissà cosa avranno pensato i genitori e i bambini che ogni giorno frequentano e animano la villa comunale trovando il prato verde occupato da queste grandi strutture private? Questa amministrazione è imbarazzante”.

In Municipio l’imbarazzo è palpabile: quelle giostre non dovevano essere lì, questa è l’unica certezza. Perché allora ci sono? “Non nascondiamci dietro un dito, dobbiamo prenderci anche le critiche, non possiamo raccogliere solo i meriti” spiega il consigliere Rosario Iemma. Che argomenta: “Probabilmente un cortocircuito tra uffici e assessore, quel che è certo è che entro oggi pomeriggio quelle giostre non dovranno essere più lì anche perché altrimenti rischiano una multa. Ci eravamo già attivati ben prima dei soliti post delle solite persone!”.

L’articolo Politici sulla giostra, si scatena la bagarre proviene da LeggoCassino.it.

Commenti

  • Ancora nessun commento.
  • Aggiungi un commento
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: