fbpx

Quando la guerra ci entrò in casa: 78 anni fa la conquista del Monte Maio

L’EVENTO – Una serie di iniziative a partire dal 20 maggio al 3 luglio organizzate da Korinem, Strategie Comuni ed Errare Persona, con il contributo della Regione Lazio, per ricordare gli eventi bellici del 1944

In occasione dell’anniversario della conquista del Monte Maio da parte degli alleati avvenuta il 13 maggio 1944 e quindi dello sfondamento della Linea Gustav con la conseguente liberazione di tutto il comprensorio, parte il progetto “La Guerra in Casa” realizzato dall’Associazione Culturale Korinem, da Strategie Comuni Aps e dalla Compagnia Errare Persona con il contributo della Regione Lazio.

Tante le iniziative e gli Enti che hanno patrocinato l’evento che ringraziamo per la preziosa collaborazione: La Provincia di Frosinone e Provincia Creativa, i Comuni di Ausonia, Castelnuovo Parano, Castro dei Volsci, Ceccano, Coreno Ausonio, Esperia, Pico e San Giovanni Incarico. Un grazie all’Istituto Comprensivo di Esperia, al CAI sezione di Esperia, e all’associazione Nazionale Combattenti e Reduci Federazione Provinciale.

Il primo appuntamento è per venerdì 20 maggio e fino al 3 luglio. Si parte da Esperia e Coreno Ausonio, passando per Castro dei Volsci, Pico, Ceccano, San Giovanni Incarico. E poi una serie di escursioni lungo la linea Gustav con la partecipazione del Cai di Esperia: il 4 giugno la Cavendish Road, il 18 giugno Monte Ornito – Vallaurea Piccola, il 25 giugno Matthia – Monte Maio e infine, il 2 luglio Polleca.

L’articolo Quando la guerra ci entrò in casa: 78 anni fa la conquista del Monte Maio proviene da LeggoCassino.it.

Commenti

  • Ancora nessun commento.
  • Aggiungi un commento
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: