fbpx

Rigenerazione Urbana, i comuni del Cassinate fanno squadra

POLITICA – Firmata la convenzione con i sindaci di Aquino, Piedimonte San Germano, Castrocielo e Colle San Magno che approva il progetto per lo sviluppo turistico da 5 milioni di euro “RespiriAmo San Tommaso”. Roccasecca è il capofila. Parla il sindaco Sacco

di Francesca Messina

Il Comune di Roccasecca è capofila del progetto sulla rigenerazione urbana. E’ stata firmata la convenzione con i sindaci di Aquino, Piedimonte San Germano, Castrocielo e Colle San Magno che approva il progetto per lo sviluppo turistico da cinque milioni di euro denominato “RespiriAmo San Tommaso”. Nella sede di palazzo Boncompagni i sindaci Libero Mazzaroppi, Gianni Fantaccione, Valentina Cambone, Gioacchino Ferdinandi e, naturalmente, il padrone di casa Giuseppe Sacco hanno siglato il patto che vedrà le cinque municipalità consorziarsi per rispondere in maniera più efficace al bando sulla rigenerazione urbana attraverso i fondi del Pnrr.  L’obiettivo dei sottoscrittori è quello di ottenere risorse per provare a dare un nuovo assetto ad un comprensorio ampio, un assetto che guardi con molta attenzione alle tematiche ambientali, alla tutela dell’ecosistema, all’aspetto sociale e culturale. Insomma alla tanto attesa transizione ambientale e, come nuovo punto di partenza per una diversa e più moderna gestione del territorio e delle sue opportunità di crescita.

“Può essere una possibilità per cambiare il volto del territorio – ha spiegato il sindaco di Roccasecca Giuseppe Sacco –  a patto di riuscire a mettere in campo progetti di ampia portata e che vadano oltre i confini comunali. Dopo la formale deliberazione portata in consiglio comunale, abbiamo firmato la convenzione per la definizione di un progetto di area vasta di rigenerazione urbana dell’importo di 5 milioni di euro. Roccasecca è il Comune capofila ed insieme ad Aquino, Castrocielo, Colle San Magno, Piedimonte San Germano intendiamo riqualificare il territorio promuovendo il suo sviluppo sul profilo turistico, attraverso un nuovo assetto più attento all’ambiente, alla cultura, al sociale e alle infrastrutture. In pratica vogliamo realizzare un unico percorso ricco di storia e di fascino che collega tutti i comuni partecipanti. Ci siamo presentati ai cittadini nel 2016 per cambiare il destino di questa terra, abbiamo fatto tanta strada. Ora il salto di qualità per un ragionamento più ampio e con l’invito a fare squadra a tutto il Cassinate.

Da tempo vado sostenendo – ha affermato il sindaco Sacco – come il Pnrr è l’ultima occasione per cambiare il volto e il destino di questa terra. Un’occasione che dobbiamo cogliere noi in prima persona e non affidarla ad altri. E possiamo farlo solo con progetti di ampia portata, non limitati alle singole comunità. Per questo ho chiesto l’istituzione di un Tavolo di sviluppo dell’area vasta del Cassinate. Nel frattempo però Aquino, Castrocielo, Colle San Magno, Piedimonte San Germano e Roccasecca non sono rimasti con le mani in mano. Abbiamo messo insieme le nostre forze per definire progetti intercomunali sulla rigenerazione urbana che puntino sul turismo. Siamo passati dalle parole ai fatti. Proveremo a riqualificare il territorio attraverso un nuovo assetto più attento all’ambiente, alla cultura, al sociale e alle infrastrutture. Vogliamo indicare la via. Ringrazio i colleghi sindaci che hanno voluto unirsi in questa nuova idea di territorio e che hanno affidato a Roccasecca il ruolo di Comune capofila”.

L’articolo Rigenerazione Urbana, i comuni del Cassinate fanno squadra proviene da LeggoCassino.it.

Commenti

  • Ancora nessun commento.
  • Aggiungi un commento
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: