fbpx

Ripartenza del Turismo e attenzione ai giovani di Piedimonte

TERRITORIO – Biblioteca comunale, gemellaggi, interscambi culturali, l’impegno del presidente del consiglio, Donatella Massaro, in questa amministrazione. Per il prossimo futuro? Sviluppo del turismo attraverso i luoghi della memoria.

In questi anni di amministrazione il suo sguardo è stato sempre rivolto verso lo sviluppo della cultura, soprattutto tra i giovani. Quali sono state le iniziative intraprese?

“E’ molto importante che i nostri giovani vivano l’esperienza dello scambio e del confronto con le diverse realtà, oltre che per una valenza storico- culturale soprattutto per quella sociale. Grazie al contributo della Regione Lazio, nel 2019, nasce il progetto di scambio culturale “Community Vision”. In collaborazione con il dirigente scolastico dell’istituto Don Minzoni, i nostri ragazzi hanno vissuto una grande esperienza attraverso il racconto di quattro emigranti che, oltre cinquanta anni fa, da Piedimonte San Germano sono partiti verso l’Irlanda. Ma per meglio far conoscere questi luoghi con le loro tradizioni, i sei alunni più meritevoli, sono stati ospitati da famiglie del posto e hanno studiato presso la Shanon Academy di Athlone. Un’esperienza importante che ha avvicinato i nostri ragazzi ad una cultura differente.

Purtroppo nel 2020 e nel 2021, a causa della pandemia, questo progetto è stato bloccato. A fine 2021 sono iniziate di nuovo le attività di interscambio culturale con il comune di Podkowa Lesna, gia gemellato, e con il comune di Cekow – Kolonia dove è iniziato, a seguito di una nostra visita,  un grande rapporto di amicizia

Dopo la visita della delegazione di Kalisz al Monumento del 6° Reggimento Corazzato “Bambini di Leopoli”, nel maggio 2021,  abbiamo sottoscritto una lettera di intenti che sancisce la collaborazione e il gemellaggio tra i nostri comuni. Un’occasione importante per approfondire la conoscenza della storia, della cultura e delle tradizioni.”

La biblioteca comunale è un luogo della cultura molto importante per una città. Quale è stato il vostro impegno per la riapertura e quali le iniziative promosse per migliorare e innovare questo luogo?

“Dopo la chiusura nel 2014, a pochi mesi dal nostro insediamento, ci siamo adoperati subito affinché la biblioteca comunale venisse riaperta. Grazie ad un finanziamento, del 2018,  di 200.000,00 dalla Regione Lazio, per la Valorizzazione dei luoghi della cultura, sono stati ultimati i lavori per la riqualificazione e il potenziamento di questa struttura, che oggi, si inserisce nel sistema interbibliotecario “Valle dei Santi”. Con i suoi ambienti rinnovati e al passo con la modernità abbiamo voluto consegnare alla cittadinanza un altro importante servizio pubblico, dove cultura e conoscenza diventano strumenti di inclusione e di aggregazione. Altrettanto importante era che venisse intitolata ad un noto personaggio storico di Piedimonte San Germano. Il Cav. Benedetto Sitari, che ha rappresentato e studiato la storia della nostra città. L’intitolazione è avvenuta seguito delle proposte pervenute dai cittadini e validate dalla Commissione Cultura di Piedimonte San Germano.”

L’impegno per il prossimo futuro?

“Sicuramente lo sviluppo del turismo. Continuare a lavorare per promuovere lo sviluppo e la valorizzazione del nostro patrimonio culturale attraverso i luoghi della memoria. Abbiamo concepito una serie di progetti monumentali che insieme definiscono un vero e proprio itinerario della memoria al fine di conservare, rinnovare e costruire una memoria storica e condivisa del nostro territorio. Inoltre, attraverso un finanziamento di 200.000,00 da parte della Regione Lazio per l’efficientamento del Castello Medievale dei Conti di Aquino, da qualche giorno, è stato possibile aprire un cantiere che consentirà l’efficientamento della struttura, il recupero e la fruibilità. 

L’articolo Ripartenza del Turismo e attenzione ai giovani di Piedimonte proviene da LeggoCassino.it.

Commenti

  • Ancora nessun commento.
  • Aggiungi un commento
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: