fbpx

Senso unico, multe a raffica in via Sant’Angelo

CRONACA – Ecco cosa è successo in mattinata a Cassino. Sul posto il comandante della Polizia locale

C’erano in pratica tutte le categorie sociali, tra gli automobilisti fermati stamattina dalla polizia municipale di Cassino perché percorrevano via San Angelo in senso unico: studenti, operai, casalinghe, insegnanti, persino il responsabile di un’importante istituzione. Tutti accomunati, e multati, dalla trasgressione del codice della strada. Ad un certo punto erano talmente tante le auto che viaggiavano in senso unico che gli agenti della polizia locale hanno dovuto far parcheggiare le auto nel piazzale del cimitero inglese. Un lavoro davvero immane per gli instancabili vigili di Cassino, sempre con il comandante, dottor Pugliese alla loro testa. Ci voleva, il tratto di strada era diventato pericoloso perché gli automobilisti indisciplinati lo percorrevano in senso unico senza alcun ritegno, e soprattutto, senza pensare alle conseguenze che possono verificarsi nel percorrere una strada in senso vietato.

Molti hanno fatto spallucce ma, la segnalatica è molto chiara e visibile, e le lamentele, secondo il comandante Pugliese sono ingiustificate: “In riferimento alle lamentele di alcuni concittadini che si sono ritrovati le multe per aver sostato i loro mezzi dove è vietato, il comandante della Polizia Locale, dott. Pasquale Pugliese, rassicura che non è in atto alcuna attività di accanimento; men che mai una operazione finalizzata esclusivamente a far cassa.

Ribadisce che l’obiettivo, così come è compito principale della polizia locale, è il garantire la sicurezza stradale e il buon vivere civile. Cose che vengono messe in discussione da comportamenti irrispettosi del codice della strada, da inosservanze dei divieti che costringono i cittadini a non poter utilizzare in maniera ottimale i marciapiedi, o gli scivoli per il passaggio delle carrozzine dei bambini o degli invalidi. Come pure la consuetudine da parte di molti di parcheggiare negli spazi delle rotatorie, in doppia fila o proprio all’altezza degli incroci con pericolosa ostruzione della visuale per gli altri automobilisti.

Numerose sono le segnalazioni che puntualmente arrivano in Comune da parte di molti cittadini desiderosi di vedere una città ordinata grazie ai comportamenti civili di ciascuno. Accanto a chi si infuria per aver preso una multa (rispetto alla quale può far ricorso ove la ritenga ingiusta), ve ne sono tanti infuriati nei confronti di chi non osserva le regole e addirittura critica chi è deputato a farle osservare.

In mattinata il Comandante in persona con una pattuglia si è posizionato in un punto di via Sant’Angelo dove è stato istituito il senso unico che diversi irriducibili si ostinano a non rispettare, infischiandosene del divieto. Anche qui si tratta di far capire che il rispetto del senso unico ha una finalità irrinunciabile: la sicurezza dei nostri studenti. ”

Salvatore Trupiano

L’articolo Senso unico, multe a raffica in via Sant’Angelo proviene da LeggoCassino.it.

Commenti

  • Ancora nessun commento.
  • Aggiungi un commento
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: